Guida pensione > Garanzie accessorie

Garanzie accessorie
Tutele in caso di perdita del lavoro
L’eventuale perdita del lavoro è tutelata a vari livelli.

Qui di seguito i casi possibili e le relative conseguenze.

Trova le risposte
Il mondo della previdenza integrativa è un mondo complesso, ti aiutiamo ad avere le idee più chiare.
Perdita del lavoro e contribuzione al Fondo
In caso di perdita del lavoro l’ aderente può sospendere la contribuzione senza che con ciò venga meno l’adesione al Fondo.
Inoccupazione prolungata per un periodo compreso tra 12 e 48 mesi
L’ inoccupazione per un periodo compreso tra 12 e 48 mesi dà diritto a richiedere il riscatto parziale, ossia nella misura del 50%, della posizione maturata; lo stesso accade anche in caso di ricorso da parte del datore di lavoro a procedure di mobilità, cassa integrazione guadagni (ordinaria o straordinaria) e ad altri istituti assimilabili (vedi la sezione relativa al “riscatto parziale“).

 

Inoccupazione per un periodo superiore a 48 mesi
L’ inoccupazione per un periodo superiore a 48 mesi dà diritto a richiedere il riscatto totale della posizione maturata. (vedi la sezione relativa al “riscatto totale“).
Perdita del lavoro a pochi anni dal pensionamento
Nel caso in cui la perdita del lavoro sopraggiunga nei cinque anni precedenti all’età annagrafica per pensione di vecchiaia nel regime pubblico di appartenenza, l’aderente può richiedere l’erogazione della rendita integrativa temporanea anticipata (R.I.T.A). Nel caso di inoccupazione prolungata superiore a 48 mesi l’anticipo della R.I.T.A è innalzato fino a dieci annianni.

In questo modo, tra la perdita del lavoro ed il pensionamanto, l’aderente può contare su di un reddito ponte sino alla percezione della pensione pubblica.

Perdita dei requisiti partecipativi al fondo di categoria
Nell’ipotesi in cui vengano meno i requisiti partecipativi al fondo di categoria, in ragione della perdita del posto di lavoro che ne giustificava l’adesione:
  • l’aderente può continuare ad aderire al fondo senza contribuzione;
  • l’aderente può trasferire la propria posizione individuale in un altro fondo pensione;
  • l’aderente può riscattare integralmente la posizione individuale maturata.
Perdita dei requisiti partecipativi ad un fondo aperto o ad un PIP
Perdere i requisiti partecipativi ad un fondo aperto o ad un PIP significa perdere lo status di lavoratore che si aveva al momento dell’adesione o, comunque, nel corso della partecipazione al fondo.

Nel caso di perdita di tale requisito, al pari di quanto previsto per la partecipazione ad un fondo di categoria, l’iscritto può richiedere il riscatto tatale della posizione individuale accumulata.

Le nostre risposte per la tua previdenza. Il tuo percorso comincia da qui.

Hai bisogno della previdenza integrativa?

Scopri il fondo pensione su misura per te

Hai già un fondo pensione?

Scopri se è quello giusto per te

Hai bisogno di assistenza? Siamo a tua disposizione dal lunedí al venerdí 9.00-12.00 - 14.00-17.00 Email 800 942491

(Visited 297 times, 1 visits today)