Gli OICR sono definiti dal TUIF come patrimoni autonomi, suddivisi in quote, di pertinenza di una pluralità di partecipanti, gestiti in monte, cioè, nell’ ambito di una gestione posta in essere nell’ interesse e per conto di una collettività di risparmiatori (quale appunto la gestione collettiva del risparmio) e attuata da SGR.

Consistono, quindi, in patrimoni collettivi costituiti con i capitali raccolti da una moltitudine di risparmiatori e in cui ognuno di essi possiede un numero di quote che sarà proporzionale all’importo che ha messo nel fondo.

Il gestore investe il patrimonio raccolto del fondo in un’ampia gamma di titoli (azioni e obbligazioni di diverse emittenti, titoli di stato, strumenti derivati ecc.

A seconda della natura dei titoli in cui il fondo viene investito, si distinguono diverse categorie, quali i fondi di liquidità (composizione monetaria), azionari,(composizione azionaria), obbligazionari (composizione obbligazionaria) e bilanciati (classificazione in macrocategorie dell’ ANIA, associazione nazionale fra imprese assicuratrici).

(Visited 300 times, 1 visits today)