fbpx

Spese sanitarie

Nei casi di spese sanitarie si può:
  • chiedere un’anticipazione in qualunque momento (non è necessario siano passati 8 anni di iscrizione);
  • ottenere fino al 75% del totale della posizione maturata.

Trova le risposte

Cosa si intende per spese sanitarie?
L’anticipazione per spese sanitarie viene concessa:
  • a seguito di gravissime situazioni relative all’iscritto, al coniuge o ai figli;
  • per terapie e interventi straordinari riconosciuti dalla competenti strutture pubbliche.
Cosa si intende per terapie o interventi straordinari?
Il requisito della straordinarietà sussiste in caso di terapie o interventi di rilievo per importanza e delicatezza dal punto di vista sia medico che economico (sono normalmente escluse anticipazioni per rimborso di spese di importo non significativo). La giurisprudenza fa riferimento alle anticipazioni concesse, per la stessa causa, sul trattamento di fine rapporto (TFR).
Si possono avere anticipazioni anche prima di aver sostenuto la terapia?
L’anticipazione è ammissibile, in relazione alla tipologia e all’urgenza delle spese, anche prima della terapia o dell’intervento, a fronte di preventivi o altri documenti che il Fondo ritenga idonei. Resta ferma l’esigenza di acquisire in un secondo momento la documentazione fiscale che comprova la spesa effettivamente sostenuta.
Sono ammesse anche spese di viaggio?
Sì, sono ammesse ad anticipazione le spese di viaggio e soggiorno, anche relative al familiare che presti eventualmente assistenza all’aderente beneficiario dell’anticipazione.
Qual'è la documentazione richiesta?
I documenti da presentare, unitamente alla richiesta di anticipazione per spese sanitarie, possono essere:
  • la certificazione rilasciata dalla struttura pubblica competente (ad esempio la ASL), che attesti la natura straordinaria dell’intervento;
  • fatture o ricevute fiscali che riportano gli oneri effettivemante sostenuti, fatta salva la possibilità di presentarle in un momento successivo;
  • nel caso di terapie che riguardino il coniuge e/o i figli, anzichè l’aderente, un certificato di famiglia o altro documento che dimostri il grado di parentela.

Niente più dubbi

Il nostro Contact Center è sempre a tua disposizione per rispondere a qualsiasi domanda e aiutarti a comprendere al meglio tutti i passaggi.

propensione.it ti guida nel mondo
della previdenza integrativa