53

Con il termine Startup si intendono le imprese che introducono un’innovazione sul mercato, sia essa una tecnologia, una metodologia o un prodotto. Dell’evoluzione del settore in Italia se n’è occupato il Sole 24 Ore in un articolo di oggi in cui vengono riportati i dati raccolti dal motore intelligente sviluppato da SpazioDati. Dall’analisi effettuata con il supporto della funzione Knowledge Graph di Google, sono state messe  in relazione le società attive online e quelle anagraficamente giovani, cosa che ha evidenziato come il numero reale di start up sia di molto superiore rispetto ai numeri ufficiali risultanti nel registro delle imprese. Le startup iscritte alla relativa sezione speciale, infatti, a fine giugno erano 9.328, mentre analizzando il web sono più di 14.000.

Dove sono situate queste imprese innovative e in cosa sono specializzate?  Da un punto di vista quantitativo, le province in cui c’è una concentrazione più alta di startup sono inevitabilmente quelle maggiori (Milano, Roma, Torino, Napoli e Bologna).

Diversi, invece, sono i dati emersi in seguito a un’indagine qualitativa, condotta attraverso un indice che misura il grado di innovazione e la sua diffusione sul territorio.

In questo caso, l’analisi premia come bacino più attivo la città di Trento. Diverse sono le specializzazioni coinvolte e tra le otto categorie principali ricavate dall’analisi sui diversi siti web, risultano soprattutto in crescita quella della ricerca e sviluppo (+50,6%) e degli studi di ingegneria (+29,8%).

In seconda posizione come città più florida nel campo dell’innovazione è risultata Trieste, la sede in cui è nata e opera propensione.it. Da sempre nota soprattutto come città di riferimento nel panorama assicurativo italiano, oggi è anche in prima linea sul fronte delle imprese innovative.

Propensione.it coniuga entrambi gli elementi:

  • iscritta alla sezione speciale delle startup innovative, a seguito di un’intensa attività di ricerca e sviluppo, ha elaborato un algoritmo proprietario esclusivo che consente di individuare il prodotto di previdenza integrativa più adatto al profilo degli utenti.
  • un consulente assicurativo  competente e indipendente, che offre la propria attività di intermediazione online favorendo l’incontro del mondo finanziario con quello della tecnologia e del digitale.
(Visited 69 times, 1 visits today)