53

Si è tenuta quest’oggi la presentazione della consueta Relazione annuale della Covip che presenta l’analisi dell’andamento del mercato della  previdenza integrativa e l’attività svolta dalla commissione nel corso del 2017. Il Presidente della Covip, Mario Padula ha esposto i punti principali della Relazione a partire dalle dimensioni del patrimonio gestito, al numero degli aderenti e all’efficienza della gestione.

Il Presidente, inoltre, ha evidenziato i notevoli passi avanti fatti in termini di flessibilità e tutele per gli aderenti alla previdenza complementare, ottenuti grazie agli ultimi  interventi legislativi in materia: frazionamento del TFR, introduzione della RITA (rendita integrativa temporanea anticipata) e la proposta sul tavolo dell’UE di un mercato unico della previdenza integrativa con lo sviluppo dei PEPP.

Ad introdurre la conferenza è stato il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato, che ha sottolineato l’importanza della previdenza integrativa soprattutto per i giovani ad oggi molto distanti dai temi pensionistici ma che, in realtà, sono proprio coloro che possono beneficiare più di tutti da un investimento in un fondo pensione integrativa. Rosato rileva la necessità di compiere un “lavoro in prospettiva”. Come? Bisogna far comprendere a tutti, ma in particolare ai giovani, cosa significa risparmiare per il proprio futuro pensionistico e bisogna mettere bene in evidenza quelli che potrebbero essere i risultati ottenibili se si aderisce ad un fondo pensione.

Gli sforzi da compiere, anche da parte della nuova legislatura, dovranno essere mirati alla diffusione della previdenza complementare, a partire proprio dall’informazione e dalla promozione delle forme pensionistiche integrative.

La prossima settimana vi presenteremo un resoconto approfondito della relazione.

Vuoi scoprire qual è il fondo pensione più adatto a te?

 

(Visited 71 times, 1 visits today)