Lo aveva detto Winston Churchill, “ciò che conta è il coraggio di andare avanti”, frase più che mai attuale alla luce della graduale ripartenza a seguito dell’epidemia Covid-19 che ha colpito il nostro Paese.

Dopo due mesi di lockdown in cui la routine quotidiana ha dovuto subire numerosi cambiamenti, spesso anche radicali, la voglia di ripartire è senz’altro molto forte. Ripartire quindi, ma questa volta con più consapevolezza su ciò che ci circonda, su ciò che è importante e su quelle che saranno le nostre priorità.

Pianificazione finanziaria e previdenziale: essenziali per non farsi trovare mai impreparati

In questo momento di ripartenza i buoni propositi non mancano e, tra questi, vi è anche la volontà di ottimizzare e gestire al meglio i propri risparmi. Per una corretta pianificazione finanziaria è importante distinguere tra quello che è il risparmiare di breve periodo, destinato a coprire eventuali imprevisti, da quello di lungo termine che serve a coprire bisogni specifici ancora distanti nel tempo.

A tal proposito, quando si parla di risparmio di lungo periodo, come ad esempio quello finalizzato all’integrazione pensionistica, è importante scegliere uno strumento efficiente non solo dal punto di vista della gestione ma, soprattutto, dal punto di vista dei costi. Infatti, scegliendo un prodotto poco costoso, grazie al lungo periodo a disposizione e alla costanza nel risparmiare sarà possibile valorizzare e rendere efficiente il proprio risparmio previdenziale.

Fondo pensione: l’importanza di scegliere uno strumento efficiente

Il fondo pensione permette di tutelarsi costruendosi, per tempo, una pensione di scorta da affiancare alla pensione pubblica ormai insufficiente a permetterci di mantenere lo stile di vita desiderato. Trattandosi di uno strumento di risparmio di lungo periodo una delle variabili di cui tener conto nella fase di scelta del prodotto più adatto è quella dei costi applicati dal gestore del fondo pensione. Infatti, scegliere un fondo pensione con dei costi anche solo lievemente superiori rispetto ad un altro può portare, nel tempo, a una notevole differenza del risultato finale.

Dall’esempio è evidente come, a parità di investimento e rendimenti (1.200€ annui per 35 anni investiti in un comparto azionario con un rendimento medio del +4%), un fondo costoso eroda i risparmi versati al fondo pensione mentre, al contrario, un fondo pensione efficiente sotto il punto di vista dei costi valorizzi i risparmi destinati all’integrazione pensionistica.

Confrontare fondi pensione: come scegliere il più efficiente?

Costi, rendimenti, masse gestite, orientarsi tra i diversi prodotti presenti sul mercato non è facile ma, grazie all’algoritmo proprietario e alla consulenza gratuita e senza impegno di propensione.it sarà finalmente possibile confrontare, individuare e sottoscrivere i migliori fondi pensione presenti sul mercato.  

Dai valore ai tuoi risparmi, scegli con consapevolezza il miglior fondo pensione.

propensione.it è a tua disposizione per scoprire qual è il fondo pensione per te

Consulenza gratuita e adesione online senza alcun costo aggiuntivo!

(Visited 387 times, 1 visits today)